60° JAGUAR E-TYPE, LE SUE SORELLE…E LE ALTRE INGLESI

60° JAGUAR E-TYPE, LE SUE SORELLE…E LE ALTRE INGLESI

Non poteva che essere un successo la manifestazione del 3-4 luglio 2021 organizzata dal Club 8Volanti Tazio Nuvolari di Porto Mantovano (MN) nel primo fine settimana di luglio.
E’ stata l’occasione per festeggiare i 60 anni dalla presentazione di una delle più belle vetture di sempre, la Jaguar Type E, vettura che al momento della sua presentazione al Salone di Ginevra del marzo 1961 fece dire al grande Enzo Ferrari, non sempre facile ai complimenti nei confronti delle altre case automobilistiche, che era l’auto più bella mai costruita.
Una quarantina le auto presenti tra le quali la splendida Type E Coupè già comparsa su Auto Italiana inverno 2021, una Type E Lightweight proveniente da Basilea di proprietà del E-Type Register del Jaguar Driver’s Club Switzerland, un’altra quindicina di Type E Coupè e Spider, diverse XK 120/140/150 ed altre Jaguar da sogno tra le quali 2 bellissime MK II 3.8.
Presente alla manifestazione la fantastica Jaguar SS 2.5 DHC prototipo del 1937 proveniente da Lugano in Svizzera con altre Jaguar e non solo di collezionisti elvetici del Gruppo Ticino Veicoli d’epoca.
Tra le “altre inglesi” una splendida Triumph Italia 2000, una MG A in un insolito azzurro Iris Blue, una Morgan ed alcune Triumph.
Ampia la partecipazione di equipaggi Soci della Scuderia Jaguar Storiche e del Registro Storico Italiano Jaguar capitanati dalla sig.ra Colomba.
Dopo il ritrovo in Piazza Sordello a Mantova, splendido salotto rinascimentale, le vetture sono partite per un lungo tour sulle colline moreniche mantovane per poi fermarsi a pranzo a Volta Mantovana nelle antiche scuderie del Palazzo Valenti-Gonzaga ed alla sera, dopo un breve rientro a Mantova, sono partite per Castel d’Ario, paese natale di Tazio Nuvolari, dove, in uno splendido parco, sono state esposte le vetture e si è svolta la cena purtroppo intristita da una fitta pioggerella che non ha consentito l’esatto svolgimento della serata.
Il giorno dopo, domenica, le autovetture si sono ritrovate in Piazza Sordello partendo poi per un tour sulle strade di Nuvolari con fermata a Castel d’Ario per un saluto del Sindaco accolti dalla banda musicale del paese e per il pranzo finale per i ringraziamenti ed i saluti con consegna di un ricordo della manifestazione.
Grande il successo della manifestazione con gli ospiti stranieri meravigliati dalla bellezza di Mantova splendida città forse poco conosciuta.

print