L’arte al volo. Arte, aerei e automobili d’epoca con Il British Motor Club Italia

L’arte al volo. Arte, aerei e automobili d’epoca con Il British Motor Club Italia

Temperature finalmente estive hanno salutato il 2 giugno scorso il raduno d’auto d’epoca L’arte al volo, ideato dal British Motor Club Italia.

Una cinquantina di fiammanti vetture inglesi tra cui la mia Jaguar E Type Roadster si è mossa nella tarda mattinata dal Museo Mille Miglia di Brescia verso il Lago di Garda, percorrendo tranquille strade di campagna – suggestivo il passaggio sull’antico ponte romano che attraversa il fiume Chiese, in località Pontenove.

Arrivati nel borgo di Carzago, i cancelli del MarteS – Museo d’arte Sorlini si sono aperti per accogliere il colorato serpentone british. Le guide turistiche ci hanno scortati al piano nobile del seicentesco palazzo, raccontandoci la preziosa collezione di dipinti creata nelle decadi dal compianto imprenditore bresciano Luciano Sorlini. Guidati nelle quattordici sale, abbiamo ammirato opere della scuola veneziana e bresciana del XVIII Secolo, tra le quali spiccavano dipinti di Giovanni Bellini, del Pitocchetto, di Palma il Vecchio, di Tiepolo e del Canaletto.

Dopo la visita guidata, abbiamo raggiunto località Cantrina a Bedizzole e gustato piatti del territorio nell’accogliente agriturismo Roccolo.

Siamo quindi ripartiti alla volta di Ceresara, borgo mantovano noto sia per le pregiate ciliegie che per la frequentata Aviosuperficie Sorlini. Qui, per celebrare la Festa della Repubblica, era in corso un’esibizione acrobatica di aeroplani della Seconda Guerra Mondiale. Durante lo show abbiamo fatto due chiacchiere con Silvia Sorlini, figlia di Luciano e custode dell’altra grande passione del padre, oltre all’arte: il volo.

Sorlini, pilota provetto, acquistò e restaurò rari esemplari di aerei bellici e vintage, tutti perfettamente funzionanti. Assistere alle prodezze dei piloti su quei velivoli d’antan è stato un momento di grande emozione, la degna conclusione di una giornata che, tra arte, volo e bontà tipiche, ha ampiamente soddisfatto le nostre aspettative.

print